Intervista a Michele Sinisi

Schermata 2019-08-14 alle 16.26.30.png

Un affresco, il suo pittore, il tempo che, come ineliminabile forza invisibile, gioca con le vicende umane. Da qui partono la riflessione e il lavoro che hanno condotto alla realizzazione dello spettacolo Cenacolo 12+1per la regia di Michele Sinisi, realizzato in occasione dei cinquecento anni dalla scomparsa di Leonardo Da Vinci, genio indiscusso e patrimonio dell’umanità. 12 tappe, 12 racconti, 12 quadri legati a un aspetto artistico, storico, culturale che riguardano il celebre affresco del Cenacolo. 12 + 1 perché 12 sono gli apostoli, una è la figura di Cristo, centro intorno al quale ruota il dipinto, presenza solitaria come quella, sotto traccia, dell’artista. Attraverso le 12 scene il regista segue le orme di un percorso accidentato (quello del Cenacolo), segnato da aggiustamenti architettonici, eventi bellici, “invasioni” e restauri. Leonardo accompagna, come presenza/assenza, l’intero cammino e il suo profilo viene tratteggiato grazie alle pennellate, semplicemente raccontate, dell’opera. Il Cenacolo infatti c’è ma non si vede. In questo lavoro, che ancora una volta vive della capacità evocativa dello scenografo Federico Biancalani, l’opera è rivelata attraverso la narrazione e non si svela che sul finale, delegando, in un certo senso, ai personaggi in scena e ai loro aneddoti, il compito di rivelare il sacro. Ne abbiamo parlato con il regista, Michele Sinisi, per capire meglio il tipo di percorso che lo ha condotto ad interpretare, in modo così anticonvenzionale, un’opera rispetto alla quale tutto sembra essere già stato detto e un autore sul quale ogni contributo rischia di apparire riduttivo. Continua a leggere…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s