La nascita di un classico

Schermata 2018-07-03 alle 01.21.24.png

Mi sono sempre chiesta che cosa potesse significare leggere un classico al momento della sua uscita. Chissà se i primi lettori de La Coscienza di Zeno – per dire – o de L’isola di Arturo, si sono resi conto, mentre se ne stavano comodamente seduti a leggere, che fra le loro mani stava scorrendo la storia della letteratura. Di libri belli ce ne sono molti, interessanti anche qualcuno in più. Di romanzi avvincenti, racconti che ti costringono a correre, nella lettura, pagina dopo pagina. In molti però, anzi quasi tutti, rimane qualcosa di episodico, un nesso stringente con un preciso momento storico, non tanto in termini di ambientazione, quanto di sensibilità, che gli impedisce di universalizzarsi. La voce appartiene a un tempo e, se in futuro verrà ascoltata, renderà necessario il passaggio attraverso un filtro, per essere apprezzata a pieno, per essere davvero compresa e per entrare in “risonanza” con l’animo del lettore. Un classico ti parla sempre, anche in modo diretto. Non occorre che tu creda nelle sirene o nei ciclopi per sentire la nostalgia di Ulisse e il suo desiderio di ritorno. Non serve che tu abbia vissuto in un paese di provincia, annoiata moglie di un medico, con tanti sogni in testa, per capire il desiderio di fuga dalla noia e dalla mediocrità di Madame Bovary. Eppure raramente capita di leggere un libro, scritto da qualcuno a cui potremmo stringere la mano, che ti fa pensare “Eccomi” senza che le esperienze descritte siano a te strettamente vicine o che, di contro, ti facciano sentire la necessità di un ponte, un nesso emotivo che colleghi luoghi da te apparentemente molto lontani.

Una lunga premessa per dire che, con Maestoso è l’abbandono di Sara Gamberini, l’ediore Hacca ha pubblicato un classico.

Continua a leggere su Gli Stati Generali…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s