Libere tutte

Schermata 2018-03-08 alle 00.37.54

È un spaccato di civiltà in fieri questo saggio multiforme di Cecilia D’Elia e Giorgia Serughetti edito da Minimum Fax. In fieri come il cammino delle donne del nuovo millennio che si trovano a fare i conti con un modello femminile – quello dell’angelo del focolare, della donna “in funzione di…”, del sesso debole venuto meno (o fortemente minato) negli ultimi decenni nel mondo occidentale e non ancora sostituito da un modello, o meglio modelli, alternativi.
Anche per questo il volume non sembra finire mai di costruirsi ed è, anch’esso, in fieri.

A fronte della ricostruzione di una storia, più o meno recente, delle lotte per l’emancipazione femminile e per i diritti delle donne, che restituisce la complessità di un movimento femminista appiattito, per decenni, sull’immagine stereotipata della donna che “odia il maschio” e in realtà infinitamente sfaccettato, risulta più difficile individuare una “sintesi” finale nei capitoli che affrontano, uno dopo l’altro, temi come la libertà personale e sociale della donna, la maternità, il matrimonio e la famiglia, il sesso. Perché a una visione unitaria le autrici non vogliono evidentemente arrivare.

Continua a leggere la mia recensione su Softrevolution magazine

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s